News

Sei curioso di sapere qual’è la migliore legna da ardere? Le migliori essenze di legna da ardere sono assolutamente la quercia e il carpino.

Legna di Robinia (Acacia)

Legno di colore giallastro, è indicato al mantenimento del fuoco visto che brucia lentamente, buona brace e lunga resistenza.

Legna di Carpino nero

Legno di colore scuro e liscio, indicato per chi vuole una lunga resistenza, una bella fiamma ed una ottima brace.

Legna di Rovere (Quercia e Cerro)

Legno di colore scuro e rugoso, ottimo come legna da ardere brucia molto lentamente mantenendo la fiamma.

Legna di Faggio

Legno di colore grigio chiaro e liscio, come legna da ardere ha un buon potere calorico, fiamma alta e poca brace.

Legna di Castagno

Come legna da ardere va stagionato almeno un anno per poter aumentare il proprio potere calorico. Sarebbe bene combinare il castagno con dei tipi di legni più duri perché fa una bella fiamma ma pochissima brace.

La migliore legna da ardere?

  • Legna da aredere per stufe: carpino, quercia, acacia, castagno e faggio
  • Legna da aredere per camini: carpino, quercia e faggio
  • Legna da aredere per caldaie: quercia, acacia, castagno e faggio
  • Legna da aredere per pizzerie: carpino e faggio
Riscaldamento con legna da stufa

Esistono diverse tipologie di legna adatte al riscaldamento con la stufa. Ciò che li distingue è il loro calore specifico liberato durante la fase di combustione.

La nostra azienda Davide Poggiolini di Tredozio (FC) da oltre vent’anni lavora nel settore del taglio, vendita e trasporto di legna da ardere dell’appenino tosco-romagnolo, scelta in zone particolarmente soleggiate per avere una legna con una migliore efficienza.

La legna da stufa ha da sempre rappresentato un’ottima fonte di calore: economica e facilmente reperibile nei secoli è sempre stata considerato un combustibile solido insostituibile anche per il fatto che sia rinnovabile e ecologico.

Forse il metodo più antico per riscaldarsi, la stufa ha da sempre accompagnato l’immaginario collettivo associando la sua immagine a una fonte di calore primaria nelle notti fredde invernali.

Scegliere la giusta legna per la propria stufa non è forse l’operazione più semplice ma grazie al nostro aiuto possiamo consigliarti quale essenza scegliere, tra le diverse tipologie di legno che meglio si adatta alle tue esigenze e in relazione all’ambiente da riscaldare.

Se si vuole un ottimo legno per riscaldare l’Acacia è l’ideale perché il tuo tronco è in grado di bruciare molto lentamente e quindi di mantenere a lungo la fiamma.

Tra i più conosciuti c’è il Faggio della famiglia delle Fagacee con chioma ampia, folta e il suo legno compatto e pesante lo rendono perfetto per la legna da caldaia.

Accanto all’Acacia molto conosciuto è il Carpino Nero caratterizzato dal suo colore scuro e liscio molto usato da chi preferisce una fiamma duratura, il faggio molto usato come legna da ardere specialmente per il suo notevole potere calorico e per il fatto di riuscire a generare una fiamma molto alta.

Molto conosciuto è anche il Castagno che solitamente viene fatto stagionare almeno un anno per incrementare il suo potere calorico.

Per la cottura dei cibi si consigliano la Quercia e il Carpino.

Con la sua legna scura e rugosa è considerata un ottima legna da ardere dato che mantiene la fiamma e brucia molto lentamente, mentre il carpino per le sue caratteristiche risulta perfetto per la brace.